25 Settembre Set 2017 1025 26 days ago

CDM: Van der Poel show, rivincita Cant

La seconda prova del Challenge UCI si è svolta a Waterloo negli Usa, Lechne sfortunata è 13^

Cdmwaterloo

Waterloo (USA) (24/9) – In una giornata di caldo estivo, con la temperatura al di sopra dei trentadue gradi, si è disputata a Waterloo, nello stato americano del Wisconsin, la seconda prova della Coppa del mondo di ciclocross che ha registrato l'ennesimo show del campione olandese Mathieu Van der Poel, che ha bissato il successo rispetto alla precedente prova di Iowa City e portato a tre i successi stagionali nel ciclocross su altrettante gare finora gare disputate.

Naturalmente la sua posizione nella classifica di Coppa del mondo risulta consolidata e con la maglia bianca recante il logo Uci si presenterà alla terza prova in programma il 22 ottobre a Koksijde, in Belgio, sul circuito famoso per le dune di sabbia.

Come una settimana fa a Iowa City il ventiduenne Van der Poel ha preso il comando fin dal segnale di start ed è sembrato, ancora una volta, procedere con grande disinvoltura e limitato impegno, lasciando i suoi antagonisti a lottare per le due posizioni residue del podio.

L'olandese Corné Van Kessel ed il belga Daan Soete (a 33”) sono riusciti in questo ambizioso intento finendo, nell'ordine, anticipando così, tra gli altri, atleti ben più blasonati come Michael Vanthourenhout (quinto a 44”), Kevin Pauwels (sesto a 49”) e l'iridato Wout Van Aert (settimo a 53”).

Nella prova Elite donne l'iridata Sanne Cant, terza nella prima prova, si è presa la rivincita precedendo di 10” la statunitense Kaitlin Keough, seconda anche nella prima prova di Iowa City, che fu vinta dalla ceca Katerina Nash, in questa occasione soltanto settima a 30” dalla Cant.

Fatta la somma delle due prove la ventiseienne Cant passa al comando della classifica a punti di Coppa del mondo mentre al secondo posto resta la Keough, per la verità molto sfortunata essendo caduta a due giri dal termine quando sembrava fosse lei nella condizione di aggiudicarsi la gara ed il conseguente primato della classifica.

Tredicesimo posto sofferto per la campionessa italiana Eva Lechner a causa di una caduta a metà gara quando era in sesta posizione eppoi di problemi meccanici quando sembrava potesse recuperare, almeno in parte, le posizioni perse con la caduta.

Chiusa la parentesi americana delle due prove di Coppa del mondo il calendario internazionale Uci prosegue con un fitta serie di gare oltre oceano ma propone per i prossimi giorni importanti e tradizionali appuntamenti alternativi nel continente europeo, con gare a Slany (Repubblica Ceca), Poprad (Slovacchia), Neerpelt (Belgio) Berna (Svizzera ) e Gieten (Olanda).

Quest'ultima è da considerarsi come la più importante essendo valida come prima prova del Trofeo Superprestige.

Alfredo Vittorini

Elite uomini

1. Mathieu Van der Poel (Ola) 1h06'59”; 2. Corné Van Kessel (Ola) 33”; 3. Daan Soete (Bel) st; 4. Tim Merlier (Bel) 38”; 5. Michael Vanthourenhout (Bel) 44”; 6. Kevin Pauwels (Bel) 49”; 7. Wout Van Aert (Bel) 53”; 8. Toon Aerts (Bel) 1'; 9. Quentin Hermans (Bel) 1'09”; 10. Tom Meeusen (Bel) s. t.

Elite donne

1. Sanne Cant (Bel) 43'13”; 2. Kaitlin Keough (Usa) 10”; 3. Ellen Noble (Usa) 16”; 4. Sophie De Boer (Ola) 18”; 5. Caroline Mani (Fra) 24”; 6. Katerina Nash (R. Ceca) 30”; 8. Emma White (Usa) 44”; 9. Christel Ferrier-Bruneau (Can) 49”; 10. Maud Kaptheijns (Ola) 53”; 13. Eva Lechner (Ita) 2'03”