29 Ottobre Ott 2017 2307 21 days ago

SUPERPRESTIGE: Van der Poel e Kaptheijns leader

A Ruddervoorde il campione olandese precede Van Aert, la connazionale fa poker, Arzuffi 13^, cresce Bertolini

Superquarta 29Ott

Ruddervoorde (BEL) (29/10) – Quarto nella precedente prova di Boom, causa caduta ed incidente meccanico, il campione olandese Mathieu Van der Poel ha ripreso il comando della classifica del Trofeo Superprestige, seppure a pari punti con l'iridato Wout Van Aert (giunto per la terza volta al secondo posto), vincendo a Ruddervoorde la quarta prova del prestigioso trofeo che si disputa con classifica a punti in otto prove.

Pur avendo preso il comando fin dalle prime battute, senza mai voltarsi indietro, Van der Poel ha avvertito come un'ombra la presenza del suo avversario che ha inseguito, senza mai arrendersi, con un distacco contenuto, mai superiore ai 15”.

Il minimo errore da parte di Van der Poel sarebbe stato colto al volo dal suo principale antagonista che sempre onora, con grande orgoglio e professionalità, le insegne di campione del mondo.

Corsa parallela quella per il terzo gradino del podio tra Lars Van der Haar ed il campione europeo Toon Aerts, giunti nell'ordine, rispettivamente a 50” e 1'01” da Van der Poel.

Van der Haar, che occupa il terzo posto anche nella classifica provvisoria, a sei punti da mVander Poel e Van Aert, aveva vinto martedì scorso la gara di Woerden, in Olanda, dimostrando ancora una volta di essere il migliore in assenza dei due fuoriclasse.

A sua volta Van der Poel aveva vinto ieri (assente Van Aert) il Gran Premio del Brabante che si è disputato a Roosmalen, la cittadina olandese che ospiterà i campionati europei nel 2018 mentre quelli del 2019 sono stati assegnati come è noto, a Silvelle di Trebaseleghe, nel ricordo di Armando Zamprogna, figura storica del ciclocrosos italiano e non solo.

Nella gara Elite donne poker della ventitreenne olandese Maud Kaptheijns che si era già imposta nelle tre precedenti prove del Superprestige di Gieten, Zonhoven e Boom.

In questa occasione la ragazza, diretta dall'ex iridato Niels Albert, ha faticato più del solito ad imporsi anche a causa delle ferite riportate per una caduta, il giorno prima, nella vittoriosa gara di Rosmalen.

Dopo aver resistito agli attacchi delle sue avversarie Kaptheijns si è tolta dalla ruota posteriore, con una volta di pura potenza, la sua connazionale Lucinda Brand e l'iridata Sanne Cant consolidando così il suo primato in classifica in vista della quinta prova che si disputerà il 12 novembre a Gavere, sede storica del Superprestige fin dalla sua prima edizione, trentasei anni fa.

Al di sotto delle legittime aspettative la prestazione di Alice Maria Arzuffi, tredicesima ma comunque quinta nella classifica provvisoria. L'azzura non avrebbe corso con la necessaria serenità, causa problemi sorti, nei giorni scorsi, con lo sponsor del suo gruppo sportivo che ha sede in Belgio.

In crescendo, invece, la prestazione del tricolore Gioele Bertolini, al suo primo anno nella categoria Elite, che è giunto ventesimo, avvicinandosi così a cogliere i primi punti del Superprestige che gratifica i primi quindici classificati.

Anche nelle categorie Under 23 e Juniores i successi sono andati ad atleti olandesi con Jens Dekker e Ryan Kamp mentre l'unico successo degli atleti di casa è stato quello dell'allievo Thibaud Nys, figlio del campionissimo Sven, attuale direttore sportivo della squadra Telenet Fidea Lions.

Segnaliamo tra i prossimi appuntamenti del calendario ciclocross Uci il “Koppenbergcross” , prova del DVV Trofee a Oudenaarde, in Belgio, e il Gp Guerciotti a Milano per il 1° novembre, festività religiosa infrasettimanale mentre per sabato 4 (Master) e domenica 5 (Elite, Under 23 e Juniores) si disputeranno a Tabor, nella Repubblica Ceca, i campionati europei di ciclocross.

Bike Channel (Koppenbergcross) e la Rai (Gp Guerciotti) hanno assicurato adeguati spazi ai due eventi del 1° novembre, tra loro concomitanti.

Alfredo Vittorini

Elite uomini

1. Mathieu Van der Poel (Ola, Beobank-Corendon) 1h5”; 2. Wout Van Aert (Bel, Crelan-Charles) 10”; 3. Lars Van der Haar (Ola, Telenet Fidea Lions) 50”; 4. Toon Aerts (Bel, Telenet Fidea Lions) 1'01”; 5. Laurens Sweeck (Bel, Era-Circus) 1'24”; 6. Michael Vanthourenhout (Bel) 1'27”; 7. Eli Iserbyt (Bel) 1'28”; 8. Tim Merlier (Bel) 1'31”; 9. David Van der Poel (Ola) 1'32”; 10. Kevin Pauwels (Bel) 1'33”; 11. Gianni Vermeersch (Bel) 1'44”; 12. Michael Boros (R. Ceca) 2'11”; 13. Quentin Hermans (Bel) 2'18”; 14. Jens Adams (Bel) 2'26”; 15. Joris Nieuwenhuis (Ola) 1'38”; 20. Gioele Bertolini (Ita) 2'38”

Elite donne

1. Maud Kapthijns (Ola, Crelan-Charles) 43'46”; 2. Lucinda Brand (Ola, Sunweb) 1”; 3. Sanne Cant (Bel, Beobank-Corendon) 3”; 4. Annemarie Worst (Ola, Era-Circus)13”; 5. Ellen Van Loy (Bel, Telenet Fidea Lions) 58”; 6. Laura Verdonschot (Bel) 1'; 7. Kim Van de Steene (Bel) st; 8. Ceylin Del Carmen Alvarado (Ola) 1'08”; 9. Karen Verhestraeten (Bel) 1'21”; 10. Fleur Nagengast (Ola)1'34”; 11. Elle Anderson (Usa) 1'37”; 12. Sophie de Boer (Ola) 1'57”; 13. Alice Maria Arzuffi (Ita) 2'20”; 14. Jolien Verschueren (Bel) 2'20”; 15. DeniseBetsema (Ola) 2'47”.

Under 23

1. Jens Dekker (Ola, Beobank-Corendon) 52'21”; 2. Sieben Wouters (Ola, CT Pauwels) 16”; 3. Toon Vandenbosch (Bel, Beobank-Corendon) 19”; 4. Mark Van der Haijden (Ola) 31”; 5. Eddy Fine (Fra) 42”-

Juniores

1. Ryan Kamp (Ola) 41'07”; 2. Tomas Kopecky (R. Ceca) 1”; 3. Niels Vandeputte (Bel) 13”

Allievi

1. Thibaud Nys (Bel, AA-Drink) 29'29”; 2. Jetze Van Chapenhout (Bel, AA-Drink) 1”; 3. Yorben Lauryssen (Bel, Lares Doltcini) 29”