6 Novembre Nov 2017 1450 13 days ago

Europei Master CX: Folcarelli e Selva a bersaglio

Due i successi di atleti italiani nella rassegna continentale a Tabor in Repubblica Ceca. Podi anche per Delorenzo Poz, Pizzolotto, Cusin e Mariuzzo.

Master Europei

Nella giornata di sabato a Tabor, si sono svolti i Campionati Europei Master di Ciclocross. Presenti al via circa 200 atleti in rappresentanza di quasi tutti i Paesi del Continente, tra questi anche una decina di italiani, che hanno mantenuto alto l’onore del nostro ciclocross amatoriale, portando a casa due successi e diversi podi.

Il primo successo degli italiani arriva nella categoria M40-44 con l’affermazione del favoritissimo Massimo Folcarelli (Race Mountain Folcarelli), che ha superato lo slovacco Berenyi e lo spagnolo Ballester, staccati rispettivamente 12” e 1’01”. Ben 60 i master al via di questa categoria, a dimostrazione della difficoltà e del valore del successo dell’atleta laziale. Tra i M30-34 terzo posto per Simone Cusin (Team Friuli Sanvitese) a 1’25” dal vincitore, il belga Geluykens, al secondo posto il ceco Adel. Nuova medaglia di bronzo per l’Italia nella categoria M50-54. Alle spalle del belga Verhaegen, e del tedesco Stenzel è giunto infatti Gianfranco Mariuzzo (ASD MTB Santa Marinella).

Nessun italiano in gara nelle seguenti categorie: M45-49, successo dell’olandese Raats, davanti al connazionale Dekker e allo spagnolo Prieto; M65-69, ha vinto lo svizzero Paul, davanti allo spagnolo Bergareche e al polacco Banasinski; M55-59, vittoria del tedesco Raible, davanti al belga Ludwing e allo svizzero Schmid; M70-74, primo Barnett della Gran Bretagna, secondo il ceco Lehotsky, terzo il francese Benoist; M35-39, ha vinto lo svizzero Graf, davanti al belga David e al ceco Knize. Tra i M60-64 successo dello svedese Benny, davanti al francese Alain, terzo il tedesco Graf. Decimo l’italiano Marco Valentini (GS Avis Amelia ASD).

Il secondo successo di un italiano arriva nella categoria femminile D35-39. Chiara Selva (Spezzotto Bike Team) supera l’ungherese Viktoria e la ceca Marackova. Medaglie anche tra le D55-59, la norvegese Bo supera le italiane Luisa Delorenzo Poz (ASD Team Este Bike Zorda) e Lucia Pizzolotto (ASD SC Dopla Trevis).