7 Ottobre Ott 2018 2030 13 days ago

BRICO CROSS: Tris olandese e argento Arzuffi

Van der Poel (Elite uomini), Vos (Elite donne) e Dekker (U23) alla ribalta, Alice Maria a un soffio dalla vittoria

Podioarzuffi

Renaix (BEL) (7/10) – Tris vincente dei ciclocrossisti olandesi a Renaix nella terza prova del “Brico Cross”,

Mathieu Van der Poel (Elite uomini), Marianne Vos (Elite donne) e Jens Dekker (Under 23) si sono imposti nelle rispettive gare lasciando ai corridori di casa il successo nella categoria Juniores con Wietse Meeusen che precedeva in volata l’olandese Pim Ronhaar, mentre al terzo posto (a 23”) si classificava Thibau Nys, figlio del mitico Sven.

Dopo il successo di ieri a Meulebeke Van der Poel ha gestito a suo piacimento la gara di Renaix, che aveva vinto anche l’anno scorso.

Il circuito scorrevole e non difficile ha indotto gli atleti ad una gara tattica ma quando mancavano tre giri alla fine il più giovane dei fratelli Van der Poel ha messo in atto la sua micidiale progressione lasciando all’iridato Wout Van Aert (è la quarta volta consecutiva che giunge secondo!) ed a Michael Vanthourenhout la possibilità di giocarsi le due residue posizioni del podio.

Nella gara Elite donne la ventunenne Marianne Vos, già vittoriosa negli Usa in una prova di Coppa del mondo anticipava di soli 10” la nostra Alice Maria Arzuffi e di 18” l’olandese Annemarie Worst, come la Arzuffi in forza al team belga Steylaerts.

Nella top five anche Celyn Del Carmine Alvarado (a 40”) ed Ellen Van Loy (a 44”).

Soltanto nona (a 1’57”) l’iridata Sanne Cant mentre la tricolore Eva Lejhner, protagonista nella fase iniziale, usciva dalla top ten classificandosi all’undicesimo posto a 2’05”.

Domenica prossima il calendario internazionale Uci propone, tra le altre, la prima prova del Trofeo Superprestige, dedicato alla memoria di Radomir Simunek il quale in questa città vinse il campionato mondiale professionisti battendo allo sprint il mitico Adrie Van der Poel, papà di Mathieu e David.

A proposito di David Van der Poel segnaliamo che il fratello maggiore (di due anni) di Mathieu s’è imposto ieri a Lutterbach, in Francia, nel “Cyclo-cross International de la Solidaritè”.

In questa gara ha fatto il suo esordio stagionale nel ciclocross il tricolore Gioele Bertolini (Selle Italia Guerciotti Elite che si classificava al quarto posto ad una manciata di secondi dai francesi Fabien Canal e Steve Chainel.

Nella giornata odierna il ragazzo valtellinese ha corso ad Aigle, in Svizzera, dove ha sede il Centro Mondiale del Ciclismo e la sede centrale dell’Uci, dove si è svolta una delle prove del “EKZ Cross Tour”.

La gara ha registrato il successo del belga Vincent Baestaens e Bertolini ha ribadito il suo valore in ambito internazionale classificandosi al settimo posto.Intanto a Senigallia ha preso il via il Giro d’Italia ciclocross, rassegna nazionale di crescente interesse, dedicata alla memoria di Romano Scotti.

Alfredo Vittorini