24 Gennaio Gen 2021 1753 6 months ago

CdM CX - Van Aert e Alvarado a Overijse

Per gli azzurri una giornata complicata. Prima delle italiane Eva Lechner, 13^. Tra gli uomini Jakob Dorigoni e Gioele Bertolini rispettivamente 24° e 25°.

Esgw4zy W4A Anpp0

La giornata di Coppa del Mondo di Overijse, quinta ed ultima tappa che chiude il calendario del challenge UCI e che anticipa la prova iridata in programma a Ostend (30/3 Belgio), si apre con la gara dedicata alle donne élite.

In ambito femminile, il podio parla solo olandese: Ceylin del Carmen Alvarado (portacolori del Team Alpencin-Fenix), già sul trono iridato ed europeo della categoria nel 2020, nonché fresca vincitrice ad Hamme, conquista il successo lasciando a 20” la connazionale Lucinda Brand, seconda al traguardo, e a 21” all’altra olandese Manon Bakker, terza all’arrivo e prima tra le U23. La prima tra le italiane in gara è Eva Lechner, 13^ a 1’41” dalla vincitrice.

Per le azzurre convocate dal CT Fausto Scotti una giornata complicata da un percorso durissimo che le vede oltre la ventesima piazza: Silvia Persico è 22esima (a 2’47”) seguita dall’italiana Alice Maria Arzuffi (23esima a +2’53”). Ben oltre l’azzurra élite Chiara Teocchi (40esima a oltre 6’) che con una partenza non al meglio, rimane invischiata nelle posizioni di retroguardia. Mentre, le U23 Gaia Realini e Francesca Baroni, che si sono misurate tra le élite, strappano rispettivamente la 26^ e 30^ posizione.

A confermarsi al vertice della classifica finale di Coppa, nonostante il secondo posto in quest’ultima prova, è l’olandese Lucinda Brand seguita dalla campionessa Alvarado e dall’altra olandese Denise Betsema. La prima delle italiane è Alice Maria Arzuffi, 12esima con 59 punti ed Eva Lechner 16esima con 42 punti. Nella classifica per Nazioni, dominata dall’Olanda (451 p.) con Belgio (148 p.) e Stati Uniti ( 129 p.) alle sue spalle, l’Italia è quarta con 113 punti.

Nella gara dedicata agli uomini élite è dominio, fin dal primo giro, del fuoriclasse e plurititolato Wout Van Aert che con 1’03” di distacco sull’olandese Van Der Poel conquista il gradino più alto del podio confermandosi anche leader di Coppa del Mondo. A 2’07” e terzo sul podio, il britannico Thomas Pidcock. Per gli azzurri al via, un 24esimo e 25esimo posto rispettivamente di Jakob Dorigoni e Gioele Bertolini.

Nelle foto: in alto Van Aert; sotto: Arzuffi e Dorigoni in azione a Overijse