11 Ottobre Ott 2021 1215 6 days ago

Trofeo Romano Scotti - A Posta vince Alessandro Cresca

Grande successo per la seconda tappa del Lazio Cross - Tra gli junior trionfa Edoardo Di Luigi

Posta Romano Scotti

Tutte le energie dello staff di Lazio Cross sono state spese per supportare il Comune di Posta, la Pro Loco e soprattutto il Team Effetto Ciclismo Noi Sport per la preparazione della seconda tappa del Trofeo Romano Scotti Nuova Giemme Sport. Domenica 10 ottobre ai piedi dell’appennino reatino si è corsa la gara che rappresenta il terzo Trofeo della Città di Posta. Un successo di partecipazione dopo la prova del My Fly Zone bike park di Roma che aveva registrato oltre 220 presenze. In questa occasione il primo gradino del podio Open è stato conquistato dal giovane Alessandro Cresca, portacolori di Cib Montanini Eco Futura. Cresca ha condotto la gara in testa, seguito da Damiano Olivieri, under di primo anno del Team Race Mountain Folcarelli. Il distacco tra i due si è palesato all’ultima tornata quando Cresca ha aperto il gas nel tratto rettilineo su asfalto e l’apriliano Olivieri non ha potuto raggiungerlo per una manciata di secondi determinanti. Una gara a parte è stata quella degli inseguitori Fernando Bossis (Cycling Cafè Racing Team), Luigi Alessandrino (Gs Pontino Sermoneta) ed Edoardo Crocesi (Team Falgiani Marco Pantani Asd) che vanno a completare il podio dei migliori cinque elementi della gara regina.

Il panorama Juniores si è tinto invece dei colori del Team Bike Terenzi con Edoardo Di Lugi che ha messo in riga Diego Pacifici del Bici Adventure Team ASD ed Andrea Fruci dell’asd Mentana Ciclismo. Fruci vincitore della prima prova di Lazio Cross ha dovuto cedere il passo al celeste Di Luigi che oggi sembrava avere davvero una marcia in più. Tutti hanno ammirato la particolarità di questo tracciato che si snoda dalla zona urbana alle colline retrostanti con un passaggio interessante su un corso d’acqua. La gara delle donne Open è stata dominata ancora una volta da Elena Spadaccia, elite in uniforme rossa, tipica del numeroso team Mentana Ciclismo. Per lei tanto tifo, ma anche per Asia Ranucci che corre per il team ZHIRAF Guerciotti. Le migliori Juniors donne sono state Alice Verri della Polisportiva Molinella e Francesca Carosi del team laziale fondato dai Folcarelli. La Verri è romagnola e pensiamo che anche tra Allievi ed Esordienti vi sono stati numerosi partecipanti da fuori regione. In primis, Giacomo Serangeli, vincitore nella batteria degli Allievi. Intervistato ai microfoni di Lazio Cross, Serangeli, ternano, confida di essere felice del suo risultato e di apprezzare moltissimo le gare laziali con il team Amici della Bici Junior al seguito. Nella prova Allievi seconda piazza per Elio Cardillo di ASD Tirreno Bike e a chiudere il podio c’è Matteo D’Ulizia di Piesse Cycling Team. La migliore delle donne allieve è stata Sara Petracca del laziale Team Bike Terenzi. La prova degli Esordienti si è corsa contestualmente agli allievi con partenze separate come da regolamento. Gli Esordienti a podio sono stati Andrea Meloni e Francesco Carnevali, compagni di squadra nella associazione Castelli Romani Cycling. La medaglia di bronzo è andata invece a Daniele Sellati della romana Piesse Cycling. Tra le giovani donne, la migliore è stata Matilde Lipparini, anch’ella collega di Meloni e Carnevali al team Castelli Romani.

I primi a scatenarsi sul tracciato di Posta, al mattino presto sono stati come sempre i G6. Tra i giovanissimi c’è ogni volta l’entusiasmo della gara e in questa occasione ha superato anche il freddo delle temperature reatine di ottobre. Infatti per Elisa Di Mercurio e Lorenzo Ferraro, entrambi portacolori di Tirreno Bike Team, applausi e soddisfazione a braccia alzate sotto il traguardo della piazza centrale. Loro sono stati i nomi in testa della categorie G6.

Riguardo le categorie Master, un successo per Gabriele Nigro che arriva dalla provincia di Salerno con il team Asd Bike and Sport e va a correre il giro record nella Fascia 1 degli amatori (Elmt, M1, M2, M3) mentre Eugenio Feliziani, replica il successo di My Fly Zone come primo della fascia 2 degli M4, 5, 6 ed over. Dopo la categoria degli Elite Master capeggiata da Nigro, c’è la M1 ove si distingue Luca Prete di Asd Vallegiovane Sport. Nella M2 c’è Lorenzo Carlini di Triono Racing, mentre nella M3 il migliore è ancora una volta Domenico Ponzo di Piesse Cycling. Tolta la M4 dove padroneggia Feliziani, ci sono i Master 5 rappresentati a podio da Michele Salza del Team CO.BO Pavoni. Paolo Casconi vince invece tra i master 6 indossando ormai da anni i colori di Paco Team. Tra gli M7 un plauso va a Massimo Guiducci di Race Mountain Folcarelli Team, mentre il migliore degli M8 è stato Luciano Quintarelli del team Bike Palombara che va a chiudere addirittura come terzo assoluto della batteria degli M6 ed Over. Brave le donne Master che partecipano da fuori regione alla kermesse di ciclocross laziale. Un esempio è stata Eleonora Valluzzi dalla Basilicata con la Loco Biker. Lei e Antonella Giovannini di Aniene Bike Team sono partite all’inseguimento della vincitrice di giornata Mariangela Roncacci, categoria Mw2, che regala ancora un podio in arancio nero alla compagine di Folcarelli.

Molti attori di questa manifestazione erano presenti per la cerimonia di premiazione degli atleti ai microfoni di Gianluca Babusci, consigliere del comitato provinciale di Roma e voce di Lazio Cross. In primis c’era il sindaco di Posta, Achille Pacifici affiancato dal consigliere con delega allo sport Stefano Aureli. Sono state spese parole di ringraziamento per il comando dei carabinieri di Borbona e per i vigili del fuoco di Posta. Importantissimo anche l’impegno profuso dalla pro loco e dal presidente Valentino Camponeschi. Le forze del lavoro in loco sono state quelle di tutti i rappresentanti della pubblica amministrazione e di una pro loco favorevoli allo sviluppo di questo piccolo centro sia nella direzione delle imprese sportive che del turismo. Immancabile il comitato regionale del Lazio di Federciclismo con Armando Mattacchioni a fare da rappresentante per il settore ciclocross, a fianco a lui c’era anche Roberto Soave del comitato provinciale di Frosinone e Leandro Fioroni che oggi rappresenta la EFFETTO CICLISMO NOI SPORT ma per anni ha avuto un ruolo nella guida tecnica degli atleti laziali del settore strada. Agildo Mascitti, del comitato provinciale di Roma chiude l’elenco delle figure di riferimento per ogni tappa di Lazio Cross affinché i regolamenti Fci e le giurie e tutti gli elementi dei comitati locali di tappa si coordinino. Dalla tappa di Aquino del prossimo 5 dicembre, torneremo a vedere all’opera anche Massimo Folcarelli fondatore del Trofeo Romano Scotti Nuova Giemme Sport. Sarà lui a disegnare, da grande esperto, il tracciato della prova ciociara assieme all’equipe di sua fiducia.