4 Novembre Nov 2021 1426 one month ago

EUROPEI CX - Weekend di fango a Col du Vam

22 gli atleti scelti dal CT Pontoni, pronto a inaugurare il suo ruolo con il primo dei grandi obiettivi della stagione: "Andiamo in Olanda con un gruppo tanto numeroso quanto ambizioso"

Whats App Image 2021 10 18 At 00

Torna il fango per la Nazionale Ciclocross di Daniele Pontoni. Dopo le 3 tappe di Coppa del Mondo negli Stati Uniti, gli azzurri voleranno questo weekend a Col du Vam, sede del Campionato Europeo di CX. Sono 22 gli atleti scelti dal Commissario Tecnico, pronto a inaugurare il suo ruolo con il primo dei grandi obiettivi della stagione. “Andiamo in Olanda con un gruppo tanto numeroso quanto ambizioso” spiega Daniele Pontoni alla vigilia della sfida continentale. E ancora: “La squadra sta molto bene, lo ha dimostrato sia in Coppa del Mondo sia nelle gare nazionali degli ultimi giorni. Il livello è molto alto, ma confidiamo nelle nostre potenzialità”.

L’Italia sta infatti inanellando una serie di risultati positivi, soprattutto al femminile, grazie all’apporto tanto delle veterane della squadra, quanto delle giovani. Tre Top 10 consecutive nelle ultime tre gare, con tre atlete diverse: Eva Lechner, decima ad Iowa City, Alice Maria Arzuffi decima a Zonhoven e Silvia Persico, nona a Overijse. A questi risultati va aggiunto anche l’undicesimo posto della giovanissima Gaia Realini nella prima gara a Waterloo. Le azzurre si presentano in Olanda come un team molto equilibrato e dietro solo alle olandesi come forza complessiva del gruppo: “I piazzamenti delle ultime prove sono un’ottima base di partenza” spiega ancora Pontoni. Che aggiunge: “Sono tutte in crescita: da Silvia Persico, che gara dopo gara si attesta nelle posizioni d’avanguardia dell’Elite mondiale, a Sara Casasola, che dopo un periodo di appannamento è tornata a livelli importanti. Mi aspetto una conferma anche dall’U23 Gaia Realini, tra le protagoniste delle ultime prove di Coppa del Mondo”.

Per quanto riguarda il settore maschile, è il Belgio la nazione a prendersi completamente la scena, monopolizzando interamente le vittorie negli eventi sinora disputati e le prime posizioni della classifica generale. In particolare è il campione europeo in carica Eli Iserbyt a fare la voce grossa, anche approfittando dell’assenza dei due giganti Mathieu Van der Poel e Wout Van Aert. Tre vittorie su cinque gare per lui, mai sceso dal podio anche in occasione delle vittorie dei connazionali Quinten Hermans e Toon Aerts.

Team azzurro che ha gareggiato finora con due giovanissimi, Davide Toneatti e Lorenzo Masciarelli, rispettivamente un classe 2001 e un classe 2003. Prestazioni incoraggianti nelle tre tappe americane a cui hanno fatto parte i due atleti, con Toneatti in grado di raggiungere la Top 20 in due occasioni.“Toneatti e Masciarelli si sono già guadagnati la mia fiducia, le sensazioni che mi hanno trasmesso negli Usa sono importanti” sottolinea il CT. Che aggiunge: “Ci siamo confrontati più volte e i numeri li hanno, anche per loro conferma assoluta e guadagnata”.

Capitolo Elite: “Gioele Bertolini e Jakob Dorigoni in Italia stanno facendo bene, adesso mi aspetto che ripetano certe prestazioni in campo internazionale. Sono atleti a cui teniamo molto, spero possano portarci qualche buon risultato, sempre considerando la difficoltà di una categoria di così alto livello. Ma noi confidiamo in loro”.

E’ il gruppo dei più giovani quello più nutrito della spedizione azzurra: “Alternerò gli atleti con un vero e proprio turn over in vista della prossima tappa di Coppa del Mondo a Tabor” spiega Pontoni. Le motivazioni di questa scelta sono legate alla tipologia di percorso: “Quello di Col du Vam è molto impegnativo, con altimetrie importanti, adatto a gente leggera che pedala bene su percorsi molto duri. Tabor è più indicato per corridori più potenti. Quello che faremo è rotazione tra i giovani che ho convocato, tenendo ben presente che Luca Paletti è una freccia importante del nostro arco, così come Valentina Corvi. Ci saranno delle novità per la prossima settimana a Tabor: sappiamo bene che in queste categorie tutto può cambiare di domenica in domenica”. Un gruppo sano, unito e coccolato dalla “squadra più importante” , sottolinea il CT: “Lo staff, che per me è fondamentale nel ciclocross. Siamo attrezzati molto bene, ai ragazzi non mancherà nulla. Devono solo pensare a pedalare”.

V.V.

PROGRAMMA COMPLETO

Sabato 6

11.00 - 11.40 - Donne Junior
13.15 - 14.05 - Uomini U23
15.00 - 16.10 - Donne Elite

Domenica 7

11.00 - 11.45 - Junior
13.15 - 14.00 - Donne U23
15.00 - 16.00 - Elite

GLI AZZURRI CONVOCATI

ARZUFFI ALICE MARIA - G.S. FIAMME ORO
AUER SOPHIE - ZANOLINI-SÜDTIROL POST
BERTOLINI GIOELE - CENTRO SPORTIVO ESERCITO
BORELLO CARLOTTA - ASD DP66 GIANT SMP
BRAMATI LUCIA - FAS AIRPORT SERVICES
CANCIANI LISA - ASD DP66 GIANT SMP
CASASOLA SARA - ASD DP66 GIANT SMP
CORVI VALENTINA - ASD GS SORGENTE PRADIPOZZO
DORIGONI JAKOB - SELLE ITALIA GUERCIOTTI ELITE
FONTANA FILIPPO - C.S. CARABINIERI
LECHNER EVA - CENTRO SPORTIVO ESERCITO
LEONE SAMUELE - SELLE ITALIA GUERCIOTTI ELITE
MASCIARELLI LORENZO - PAWELS SAUZEN - BINGOAL
PACCAGNELLA ELIAN - ZANOLINI-SÜDTIROL POST
PALETTI LUCA - A FAVORE DEL CICLISMO A.S.D.
PAPO ALICE - ASD DP66 GIANT SMP
PERSICO SILVIA - FAS AIRPORT SERVICES
PRA' ETTORE - HELLAS MONTEFORTE
REALINI GAIA - SELLE ITALIA GUERCIOTTI ELITE
TONEATTI DAVIDE - ASD DP66 GIANT SMP
VARI SIMONE - ASD FOLCARELLI TEAM
VENTURELLI FEDERICA - SELLE ITALIA GUERCIOTTI ELITE