27 Novembre Nov 2021 1708 8 months ago

Giro Italia Ciclocross, la firma del “Patto di Mattinata” inaugura la quinta tappa

Il protocollo d’intesa «Pedalare per viaggiare» tra Regione Puglia, Federciclismo e 26 comuni pugliesi firmato sotto la linea d’arrivo della tappa di Mattinata organizzata dalla Scuola di Ciclismo Franco Ballerini Bari & Team Bike Terenzi con la regia dell’ASD Romano Scotti.

1Fd2fc89 5157 6D13 A4f2 39Fe62e9a8f9

MATTINATA (FG) – Ci sono già tanti buoni presupposti affinché quello siglato oggi nella “Farfalla Bianca” del Gargano venga ricordato come “Il Patto di Mattinata”. 26 sindaci, la Regione Puglia e la Federciclismo hanno scelto Mattinata e in particolare la quinta tappa del Giro d’Italia Ciclocross per ratificare il protocollo d’intesa «Pedalare per viaggiare», pietra miliare per lo sviluppo della Bike Economy nel Tacco dello Stivale.
L’occasione è ghiotta, il Gran Premio Città di Mattinata, alias quinta tappa del Giro d’Italia Ciclocross, che nelle scorse ore è entrato nel vivo con le prove ufficiali sul suggestivo percorso ricavato tra gli uliveti in riva al mare Adriatico con l’organizzazione della Scuola di Ciclismo Franco Ballerini, del Team Bike Terenzi e con la consueta regia dell’ASD Romano Scotti.

Partenza e arrivo dal al ristorante «Giardino di Monsignore» in contrata Torre del Porto, 2640 metri di tracciato che culminano con il delicato transito sui ciottoli della Spiaggia di Piana di Mattinata, lì dove la campagna pugliese e il suo frutto simbolo, l’ulivo, incontrano il mare cristallino, gioiello di questa regione. Con tutti i migliori interpreti italiani del ciclocross, ospiti di un circuito, il GIC, che da sempre crede e sostiene il grande ciclismo al sud, tra il verde e l’azzurro spiccherà chiara la Maglia Rosa, non c’era dunque opportunità migliore per consacrare un accordo strutturato che ha la bicicletta come univoca chiave di lettura.

Mattinata, Vieste, Giovinazzo, Gallipoli, Fasano, Alberobello, Andria, Bari, Bitonto, Castellana Grotte, Castellaneta, Ceglie Messapica, Conversano, Ginosa, Laterza, Lecce, Locorotondo, Mola di Bari, Monopoli, Monteroni di Lecce, Monte S. Angelo, Noci, Polignano a Mare, Putignano, Rutigliano, e Turi con il protocollo «Pedalare per viaggiare» si impegnano ad attuare politiche di valorizzazione delle strutture turistico-ricettive, enogastronomico, artistico e culturale, con il supporto e la collaborazione della Regione Puglia, della Città Metropolitana di Bari e delle Province di Bat, Brindisi, Foggia, Lecce e Taranto, di Costa dei Trulli, dei SAC, delle Pro Loco e delle associazioni socio-culturali del territorio. Obiettivo del protocollo è promuovere la realizzazione di manifestazioni sportive a livello nazionale e internazionale quali elementi coinvolgenti e trainanti di un turismo ciclistico e di turismo legato alle manifestazioni sportive delle Federazioni coinvolte che si protraggano per tutto l’anno in linea anche con le politiche strategiche del turismo della Regione Puglia.

Grazie alla stretta sinergia tra i sindaci, la Federciclismo (per la quale ha sottoscritto il protocollo, a distanza, il Presidente Dagnoni, rappresentato in loco dal vice vicario Carmine Acquasanta) e la Regione Puglia (rappresentata a distanza dal vice presidente e assessore allo sport Raffaele Piemontese e in loco dal presidente dell’agenzia Asset, Elio Sannicandro), il protocollo si articolerà in diverse direttrici: sostegno ai comuni per la mappatura degli itinerari ciclabili da tabellare e mettere in rete attraverso le proprie società sportive sul territorio; creazione della figura di guida turistica in bicicletta; favorire l’organizzazione di eventi sportivi in grado di promuovere i comuni coinvolti e i vari territori attraverso adeguata comunicazione mediatica, predisponendo altresì campagne e progetti che utilizzino il carattere trasversale dell’attività ciclistica ed il suo valore sociale.

In piena logica di inclusione, il documento ratificato sarà disponibile a tutti i sindaci pugliesi e depositato presso la segreteria dell’ANCI. «Questo gruppo di sindaci fa il rodaggio e partiamo – spiega Tommaso Depalma - poi con Regione Puglia sceglieremo degli step successivi per coinvolgere gli altri comuni interessati ad aderire».

Mentre si firmava il protocollo, sindaci e delegati hanno potuto giovarsi dell’aria di famiglia unita che si respira al Giro d’Italia Ciclocross: con le prove ufficiali sul tracciato sono infatti cominciate le operazioni del Gran Premio Città di Mattinata che domani entrerà nel vivo della competizione agonistica con 5 gare, 4 agonistiche e una promozionale per i giovanissimi, secondo il programma allegato, diverso dal consueto tabellone cronologico adottato in tutte le altre tappe del GIC.

Nella foto, i sindaci e delle autorità dopo la stipula dell'intesa a Mattinata in occasione del Giro d'Italia Ciclocross - © Matteo Antonio Armiento